Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | February 25, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Lasciatevi ingannare da “American Hustle”

Lasciatevi ingannare da “American Hustle”
Lorenzo Colapietro

Review Overview

Cast
9.5
Regia
9
Script
9

Rating

David O. Russell confeziona il suo film più riuscito mescolando suspence, risate e dramma. Un cast da Oscar per una pellicola destinata forse a diventare il più bel film della stagione. American Hustle è il capolavoro che consacra definitivamente Russel come regista.

Anno: 2013 Durata: 135’ Distribuzione: Eagle Pictures Genere: Commedia, Drammatico Nazionalità: Usa Produzione: Atlas Entertainment, Annapurna Pictures Regia: David O. Russell Uscita: 1 gennaio 2014

David O. Russell torna al cinema con American Hustle, film perfetto con un cast perfetto

Irving Rosenfeld è un truffatore, uno di quelli bravi, che trova in Sydney Prosser una compagna sia per il “lavoro” che nella vita, nonostante lui sia già sposato con l’eccentrica Rosalyn. I problemi arrivano quando vengono beccati dall’agente dell’FBI Richie DiMaso, un uomo singolare e fuori controllo che chiederà loro di lavorare per lui, lo scopo: acciuffare altri truffatori. Così cercando di salvarsi la pelle Irving e Sydney entreranno all’interno di un gioco più grande loro che coinvolge politici e mafiosi. Riuscirà l’ingegno di Rosenfeld e la scaltrezza della sua compagna a salvarli dal pericolo?

American Hustle – L’apparenza inganna, opera dell’ormai affermato David O. Russell è un lavoro a dir poco perfetto, un giro sulle montagne russe dalle quali non puoi ma soprattutto non vuoi scendere. Una sceneggiatura che è un continuo su e giù di emozioni, tra risate e fiato sospeso. Insomma Russell si conferma un regista con tutte le carte in regola, capace di suscitare le emozioni più disparate. Punto di forza del film è l’autoironia con cui il regista infarcisce una pellicola che dovrebbe essere un thriller a tutti gli effetti, ma alcuni aspetti volutamente grotteschi (i minuti iniziali in cui Irving si sistema il riporto dei capelli è un esempio) la rendono sopra le righe, divertente e forse uno dei film migliori di quest’anno.

Ma diamo a Cesare quel che è di Cesare, se David O. Russell ha diretto, parte della riuscita del film va anche e soprattutto allo straordinario cast messo insieme per American Hustle. Christian Bale si conferma essere uno dei migliori attori in circolazione, il suo Irving è il protagonista del film, in ogni senso che possa passare per la testa, geniale e divertente è un trascinatore a tutti gli effetti. Comprimaria è la straordinaria Amy Adams, una delle attrici più sottovalutate del momento, sensuale e forte è capace di dare vita ad un personaggio di cui è difficile non innamorarsi, un lavoro il suo che cresce con i minuti del film e che è difficile dimenticare, Bradley Cooper dall’altro canto si rivela essere un attore di talento, che nelle mani del regista giusto può essere plasmato come creta e dare il meglio di sé, lo stesso vale per il bravissimo e sorprendente Jeremy Renner. Come al solito, quella che riesce a sorprendere rimane la giovane, ormai lanciatissima, Jennifer Lawrence capace di portare sullo schermo un personaggio stravagante e sopra le righe, in grado di strappare risate anche quando fa danni incalcolabili, una donna decisamente resa reale dalla Lawrence che si dimostra essere un’attrice con la A maiuscola.

Morale della favola, se amate il cinema e i bei film non potete perdervi American Hustle – L’apparenza inganna, anche perché l’odore di statuette d’oro è incredibilmente forte per tutti i 135 minuti della pellicola.

Submit a Comment

UA-40058008-1