Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | January 24, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Roma Web Fest: first day

Roma Web Fest: first day
Lorenzo Colapietro

Primo giorno di debutto per il roma web fest, festival delle serie online a low budget

È iniziato in pompa magna e con tutti gli onori la prima edizione del Roma Web Fest, festival dedicato al sempre più imponente mondo delle web series. Iniziato con la visione del primo blocco di serie, il fest ha riscosso un grande successo fin da subito vista la presenza di numerose scuole che hanno abbracciato l’iniziativa. I ragazzi, infatti, hanno potuto visione diversi pilot e confrontarsi con dei filmmakers che hanno animato la mattinata con un workshop sulla produzione dei prodotti seriali, rispondendo e anche alle domande piuttosto “pittoresche” dei giovani presenti in sala.

Ma non solo scuole. Il RWF è un punto di incontro anche per addetti ai lavori che vogliono scoprire e far scoprire un nuovo modo di fare fiction. Tante le tavole rotonde organizzate già nella prima giornata: dalle discussioni finanziare al nuovo modo di fare intrattenimento tutto sotto gli occhi vigili di Janet De Nardis e Maximiliano Gigliucci, rispettivamente direttore artistico e direttore generale del Roma Web Fest. “Dove ci stanno portando le web series?” Una domanda a cui si è cercato di dare una risposta fin da subito, grazie soprattutto alla presenza di nomi importanti del panorama del web e dell’intrattenimento: Matteo Bruno (uno dei volti più noti di youtube grazie a Freaks: the series) e gli esperti del settore come Manlio Castagna (vice-direttore artistico del Giffoni Film Festival), Daniele Borgia (executive producer di Fox Channels Italia) e Emiliana de Blasio (coordinatrice del Centre for Media and Communication Studies “Massimo Baldini”).

Tante novità al Roma web fest, come l’istituzione della Bottega delle Web series. Un’idea tutta italiana di Rai Fiction in collaborazione con il Premio Solinas.

“Un Concorso/laboratorio che ha lo scopo di sperimentare nuove forme di racconto e realizzare progetti di web series che abbiano al centro del proprio sviluppo le idee e le storie. La prima edizione è dedicata alla commedia”

Ovviamente oltre alle varie conferenze e tavole rotonde chi l’ha fatta da padrone sono proprio le web series con tante visioni e anteprime (G&T, Job/sick, Stuck – The chronicles of David Rea, The ushers, Run Away The Series, Aglien, Revolution, Arrivederci, Mr. Coat, Gay ingenui, e Youtubers – The series). Se siete curiosi e volete farvi una piccola incursione vi rimandiamo al sito dove trovate tutte le informazioni relative al festival e al programma: www.romawebfest.it

 

Submit a Comment

UA-40058008-1