Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | January 24, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

A Milano è di scena il Québec

A Milano è di scena il Québec
Ireneo Alessi

L’eno-gastronomia québecchese arriva a Milano con un’originale degustazione proposta dal pluripremiato chef Mario Julien in collaborazione con lo chef Augusto Paleni

Nell’incantevole quiete del Giardino d’Inverno presso il Grand Visconti Palace Hotel è tempo di affinare i palati, sintonizzarsi sulle gradevoli sonorità della lingua francese e fare conoscenza con Mario Julien, chef esecutivo del Club de golf Le Mirage appartenente a Céline Dion.

Julien è una personalità che evoca la cucina a partire dal proprio nome. Affabile nei modi di fare, ispirato e con quel quid che possiedono tutti gli uomini in grado di padroneggiare le arti culinarie, maestrie che affondano le proprie radici nella responsabilità verso il cibo e, in particolare, dell’essere umano. Chef Mario vanta un’esperienza più che trentennale nel campo, avendo preso parte a numerose missioni economiche internazionali, che lo hanno portato a ottenere riconoscimenti quali la nomina a Chef dell’anno per l’Est del Canada nel ’99, quella di Chef nazionale del Québec nel 2001 e la medaglia dell’Assemblea Nazionale del Québec nel 2011 oltre alla nomina di Chef Salutista dell’Anno.

Quello presentato a Milano è un aperitivo dolce e salato a base di blinis alla farina di grano saraceno ai mirtilli del Québec, madeleine ripiene di zucchero d’acero e confettura di camemoro, pouding chômeur allo sciroppo di betulla e composta di mele, parmigiano reggiano allo sciroppo di betulla e infine poutine rovesciata.

L’iniziativa è stata promossa dalla Delegazione del Québec a Roma sotto la supervisione di Vanessa Antoniali, addetta agli affari pubblici e istituzionali. L’obiettivo dell’iniziativa è quella non solo di far conoscere da vicino alcuni dei più rinomati prodotti del territorio quebecchese, ma – all’indomani della firma del  trattato di libero scambio firmato tra Canada e Unione Europea (CETA – Comprehensive Economic and Trade Agreement) – anche di proporre ai distributori agro-alimentari italiani interessati alcuni prodotti specifici.

Presenti anche i vari rappresentanti delle aziende artigiane come il birrificio artigianale “New Deal” produttore della birra biologica Boldwin; il gruppo GourPass che rappresenta 7 birrifici artigianali del Québec, inclusa la birra senza glutine GlutenBerg; la Ferme Marinette incentrata sui prodotti dell’acero, dallo sciroppo, alla gelatina o ancora allo zucchero d’acero; la tisaneria “Délice Boreale” che produce una vasta gamma di infusi ricavati da piante selvatiche del Nunavik, la regione nordica del Québec, e intitolati agli Inuit, con cui l’azienda ha un profondo legame; l’azienda Consulex specializzata nella trasformazione dei prodotti dell’acero, dei mirtilli e nella produzione di sidro; le Eaux Saint-Justin, l’acqua minerale effervescente naturale imbottigliata con vetro alla sorgente, nel cuore della Mauricie, in un sito naturalmente protetto da un letto d’argilla, al riparo dalle contaminazioni esterne.

Per la nostra galleria completa andate su questo link.

Submit a Comment

UA-40058008-1