Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | December 11, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Se l’Arte da Gustare sa di Flaiano

Se l’Arte da Gustare sa di Flaiano
Francesco Di Brigida

Flaiano in 3D di Franco Mannella arriva il 25 maggio al Teatro Marrucino di Chieti, dove sarà messo in scena nel tourbillon enogastronomico, musicale e artistico del progetto Arte da Gustare. Il format d’intrattenimento ideato dall’attore, doppiatore e regista abruzzese consiste nel fare dei foyer dei teatri dove performa veri e propri spazi espositivi dove i cinque sensi siano stimolati. Così ci si imbatte piacevolmente in quadri e sculture contemporanee, ma anche in produttori di vini, oli e formaggi accorsi a stuzzicare le papille dei presenti e con degustazioni e racconti delle tradizioni che fanno parte dei loro prodotti.

Prima della replica un gruppo di musicisti si esibisce in acustico, introducendo lo spettacolo a seguire. E qui arriva in scena Mannella con il suo monologo che da aforismi, lettere e articoli di Ennio Flaiano ha costruito una piéce originalissima e di grande pregio.

La vita da doppiatore di Franco Mannella qui resta a guardare. La parola al corpo, e le parole a Flaiano. E sembrano restare a guardare anche gli attori e i personaggi animati da lui doppiati: il Roger di American Dad, il Michael C. Hall di Six Feet Under, il John Hanna di Spartacus: sangue e sabbia, il Paul Giamatti di Cinderella Man, il Giovanni Ribisi di Contraband, il pinguino Soldato di Madagascar e decine di altri.

Accompagnato dal percussionista Giuseppe Militello, Mannella performa tutto il senso delle parole dell’autore abruzzese con un teatro fatto di azioni fisiche e sensazioni forti. Di scosse e colpi di coda, contorsioni, non solo dialettiche ma fisiche che arrivano vibranti allo spettatore quasi a stordirlo in una catarsi oggi rara e preziosa.

Submit a Comment

UA-40058008-1