Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | January 25, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Al Teatro Vascello, RezzaMastrella in un trittico d’eccezione per le feste!

Al Teatro Vascello, RezzaMastrella in un trittico d’eccezione per le feste!
Miriam Larocca

Dopo Fotofinish andato in scena al Teatro Vascello dal 17 al 22 dicembre, registrando il tutto esaurito, la coppia artistica RezzaMastrella, presenteranno  Bahamuth, dal 26 al 30 dicembre e Anelante, 3-4-5 gennaio 2020. Inoltre, la notte del 31 dicembre dalle ore 21.30, si svolgerà uno speciale capodanno con spettacolo + Asta al Buio, dove, battitore d’eccezione, sarà lo stesso Antonio Rezza.

Teatro Vascello di Roma – dal 17 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020
Antonio Rezza e Flavia Mastrella, pluripremiati e proclamati Leoni d’oro alla carriera per il Teatro 2018 dalla Biennale di Venezia, sono i fautori di un nuovo linguaggio comunicativo, inimitabile nel panorama teatrale contemporaneo. L’arte figurativa e la drammaturgia di Rezza e Mastrella, in grado di esprimere una originalità mai sconfessata, tornano sul palcoscenico del teatro Vascello presentando tre opere.

Fotofinish
Debutta nel 2003 e racconta le vicende di un uomo che si fotografa per sentirsi meno solo. Grazie alla moltiplicazione della sua immagine arriverà a credersi un politico che si rivolge ad una folla che non c’è, ma che lo galvanizza come tutte le cose che non avremo mai. Impazzirà poco a poco… ma mai completamente.

Bahamuth, dal 26 al 31 dicembre, giovedì e venerdì ore 21 – sabato ore 19 – domenica ore 17- lunedì ore 21 – martedì ore 21.30. L’opera, del 2006, è liberamente associata al ‘Manuale di zoologia fantastica’ di J.L. Borges e M. Guerrero.  In una scatola appena accennata, un uomo trascorre l’agonia che lo porterà a una nuova vita fatta di rigurgiti tribali e storie trapassate, inquinate da assilli contemporanei. La notte del 31 dicembre dopo lo spettacolo, attenderemo insieme il nuovo anno con l’Asta al Buio, battitore d’eccezione Antonio Rezza.

6 BAHAMUTH foto di Stefania SaltarelliAnelante dal 3 al 5 gennaio 2020, venerdì ore 21 – sabato ore 19 – domenica ore 17, l’ultimo lavoro. Anelante è l’uomo che esiste nel suo struggimento. Decanta l’alienazione e la disperazione di esseri umani tramutati in entità virtuali. Esalta la visione del sé idealizzato, non riesce ad ascoltare e utilizza solo la sua comunicazione verbale. Anelante è un essere mitologico, affronta con il tratto stilistico di RezzaMastrella, i contorni delle effigi storico-cromatiche della nostra epoca.

“Ci guardiamo alle spalle. In un momento mai così disperato, siamo a nostro agio. Finalmente tutt’intorno c’è la stessa atmosfera priva di prospettive che ci ha permesso di creare tanta allegria senza che ce ne fosse reale necessità. Facciamo questi tre spettacoli perché con piglio irriducibile abbiamo costruito un esempio di arte indipendente. I compromessi sono vicini alla fine del loro percorso ed essere ammirati dai morti è motivo di vanto e di preoccupazione. Mai come ora il nostro linguaggio è attuale. Adesso sta a noi cambiare strada. Stiamo lavorando alla nuova opera che debutterà in coproduzione con il teatro Vascello nel 2020. E’ una storia senza tempo e senza spazio, con solo le ossessioni.” 
Antonio Rezza e Flavia Mastrella

Info 06.5881021 / 06.5898031  promozione@teatrovascello.it promozioneteatrovascello@gmail.com Programma completo su: https://www.teatrovascello.it/

Next Story

This is the most recent story.

Submit a Comment

UA-40058008-1