Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | October 16, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Teatro Fontemaggiore con “Storia tutta d’un fiato” per la seconda tappa de “I Bambini e Art City”

Teatro Fontemaggiore con “Storia tutta d’un fiato” per la seconda tappa de “I Bambini e Art City”
Miriam Larocca

Roma, Sabato 3 agosto 2019, a Castel Sant’Angelo, la seconda tappa de “I Bambini e Art City” con “Storia tutta d’un fiato”  tratto da “Narco degli Alidosi” di Roberto Piumini.

 

Per l’intera estate 2019, Roma offre un programma ricco di attività, di vario genere e per tutti i pubblici.
Un’iniziativa degna di nota, tra gli eventi dedicati alle famiglie in programma per la stagione estiva della capitale, è certamente “I Bambini e Art City”, l’evento a cura di Casa dello Spettatore, dedicato alle bambine e ai bambini dai 3 ai 10 anni e alle loro famiglie che propone una modalità innovativa per vivere il patrimonio storico, artistico e architettonico del Polo Museale del Lazio attraverso lʼincontro con le arti sceniche.
Diversi modi per visitare e conoscere il Museo Nazionale di Castel SantʼAngelo e diversi spettacoli indirizzati alle nuove generazioni: un modo unico quest’estate per stare insieme in famiglia, per chi non va in vacanza o per chi, magari, è appena rientrato.
L’evento, completamente gratuito per i bambini, prevede un biglietto ridotto a 7,50 € per gli adulti che comprende sia il particolare percorso di “visita” firmato Casa dello Spettatore che la visione dello spettacolo.

Sabato 3 agosto, appuntamento con “Storia tutta d’un fiato” di Teatro Fontemaggiore con Enrico De Meo, Emanuela Faraglia, Giancarlo Vulpes.
L’opera racchiude in sé il dinamismo del teatro d’attore con molti riferimenti anche al linguaggio dei clown. I tre venditori/saltimbanco cercheranno di farci vivere una situazione di teatro di piazza: l’entrare ed uscire dalla storia li ricondurrà sempre al loro ruolo principale, quello di cantastorie.
Spettacolo vincitore del premio OTELLO SARZI al festival “I TEATRI DEL MONDO 2006” di Porto Sant’ Elpidio, premio miglior spettacolo giovani compagnie; vincitore come miglior spettacolo del Festival “L’altroFestival 2006” di Lugano nella sezione teatro ragazzi.
La storia è tratta da “Narco degli Alidosi” di Roberto Piumini, scrittore, poeta e pedagogista.
Tra gli innumerevoli lavori, è autore di trasmissioni radiofoniche, fiabe, racconti, filastrocche, opere musicali, soggetti e sceneggiature per cartoni animati nonché ideatore dell’amato programma televisivo per la prima infanzia, “L’albero azzurro”.

66577426_2555592254480422_3676672943758245888_o“Pinocchiata”, della Compagnia Teatri d’Imbarco, è stato lo spettacolo che ha inaugurato lo scorso 14 luglio,  la seconda edizione de “I Bambini e Art City”. Una prima tappa che ha confermato l’alto valore culturale dell’iniziativa e al contempo ne ha sottolineato il valore sociale, se possibile, ancor più rilevante.
Un esempio pratico di come sia possibile costruire nuove forme di socialità, con le famiglie. Educandosi con e alla bellezza.
Decine di famiglie si sono radunate nel cortile Alessandro VI di Castel Sant’Angelo per intraprendere un viaggio attraverso luoghi e atmosfere del capolavoro di Collodi.
In linea con l’innovativa modalità pensata per avvicinare lo sguardo sia ad un sito museale che ad uno spettacolo, il pubblico “elitario” del progetto, si è dapprima suddiviso in due gruppi, uno composto solo dai bambini e l’altro, dai loro genitori.
Entrambi i gruppi hanno stretto nuove amicizie e intrapreso uno specifico percorso di visita per un viaggio ludico- educativo all’interno di Castel Sant’Angelo.
I piccoli visitatori si sono dilettati, ad esempio, a camminare come sentinelle lungo il camminamento detto “marcia ronda”, collocato alla sommità delle mura esterne, perimetro dell’antico basamento quadrangolare del Mausoleo di Adriano. Hanno, con curiosità e meraviglia, scoperto le innumerevoli fessure che permettevano di vedere ma non di essere visti; si sono nascosti e apparsi come per sorprendere un eventuale nemico.
Hanno fatto ipotesi e congetture rispetto al luogo che li ospitava, un piccolo visitatore/spettatore ha, ad esempio, ipotizzato che un “maus-oleo” forse può essere una “prigione per topi”…
1Nel frattempo, i genitori hanno avuto un tempo di riflessione, in un percorso di visita dedicato, utile per confrontarsi su come farsi mediatori tra i propri figli e l’arte.
Entrambi i gruppi hanno anche ricevuto una scheda didattica pensata per “avvicinare” lo sguardo allo spettacolo che sarebbe andato di lì a poco in scena.
I bambini e le bambine, in particolare, su un morbido tappeto steso nel Cortile dell’Angelo, si sono dilettati nel comporre una sorta di Carta d’Identità di Pinocchio e, lasciando i panni delle sentinelle, hanno provato a camminare come dei burattini. O delle marionette..?
Poi, tutti insieme, genitori, figlie e figli, più consapevoli e curiosi, a vedere “Pinocchiata” di Patrizia Mazzoni, con Isabella Quaia.
67116558_2555636067809374_4747454448664576000_oOltre al prossimo spettacolo “Storia tutta d’un fiato” di sabato 3 agosto, in calendario, altre importanti tappe dell’iniziativa, altri modi di incontrare Castel Sant’Angelo e altri spettacoli teatrali rivolti alle giovani generazioni:
18 agosto 2019, L’ANATRA, LA MORTE E IL TULIPANO;
23 agosto 2019, IL SOFFIO DI SOFIA; 24 agosto 2019 RANA RANA!;
1 settembre 2019 RACCONTI DAL BOSCO;
8 settembre 2019, CARO ORCO.

Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo
Lungotevere Castello, 50

gratuito per i bambini
€ 7,50 per gli adulti
il costo comprende il percorso di visita e lo spettacolo

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Mob. + 39 333 4954424
https://www.casadellospettatore.it/


Submit a Comment

UA-40058008-1