Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | November 14, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

“Mi è scappato il morto” al Teatro Tor Bella Monaca

“Mi è scappato il morto” al Teatro Tor Bella Monaca
Miriam Larocca

Un’inedita commedia tra segreti, equivoci e amori

La prima sarà mercoledì 14 novembre e proseguirà poi, fino al 18 la comicità sul palco del Teatro Tor Bella Monaca con la commedia “Mi è scappato il morto”, dall’inedito testo di Andrea Bizzarri per la regia di Marco Simeoli. Tra segreti, equivoci e amori, il trio Due & Mezzo composto da Alessia Francescangeli, Riccardo Giacomini e Matteo Montaperto, torna a teatro dopo il successo sul web conquistato a suon di video comici da loro scritti, diretti e interpretati.
AlessiaCosì si legge nelle note di regia : “Questa regia mi entusiasma in maniera particolare far ridere a teatro ha un valore altissimo. L’intrattenimento è importante, ma bisogna sempre capire che strada si sceglie per far divertire il pubblico. Se c’è soltanto una sequenza di gag e di battute all’interno di una esile e poco convincente storia, il pubblico si annoia, non si emoziona. Quando è presente una storia, invece, il pubblico segue le vicende dei personaggi, ed è allora lì che avviene il coinvolgimento e il divertimento. Mi ha, inoltre, conquistato la simpatia dei Due & Mezzo, Alessia, Riccardo e Matteo sono perfetti nei quattro ruoli di Mi è scappato il morto
E, ancora, continua: “Un morto, Nico, Boris ed Emilie, trentenni rampanti comporranno un thriller dalle tinte forti. Una colonna sonora che ci riporterà al genio del noir perché i grandi che ci hanno preceduto continueranno ad essere per noi degli insostituibili punti di riferimento specie quando ci accostiamo a generi che li hanno resi numeri uno.
aleUna casa per appuntamenti inconsueti, incontri apparentemente impossibili, una morte sospetta, equivoci, innamoramenti improvvisi, nascondimenti, agnizioni, fughe rocambolesche, complicità improvvise e le porte, le famose porte che da sole hanno definito un certo genere teatrale dalle pochade al vaudeville alla commedia di genere”.

Con la scenografia di Sandro Ippolito, l’aiuto regia di Viviana Picariello, le luci di Emilio Caro e le foto di scena di Luca Caparrelli, si  promette, dunque, una commedia frizzante in cui sketch esilaranti e gags si susseguono con ritmo incalzante.
Si vedrà… dal 14 al 17 novembre ore 21:00, domenica 18 novembre ore 17:30.

 

 

 

Submit a Comment

UA-40058008-1