Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | September 25, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

“I Bambini e ArtCity”: il dialogo tra museo e teatro

“I Bambini e ArtCity”: il dialogo tra museo e teatro
Miriam Larocca

La scoperta del  patrimonio storico, artistico e architettonico attraverso l’incontro con le arti sceniche, un progetto organizzato dal Polo Museale del Lazio a cura di Casa dello Spettatore.

Prende il via “I Bambini e ArtCity”, nell’ambito di ArtCity estate 2018, la programmazione del Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli, che da giugno a settembre offre ai cittadini della regione e ai tanti turisti in visita nel nostro Paese oltre 150 iniziative, fra arte, architettura, letteratura, musica, teatro, danza e audiovisivo e che nel 2017 ha registrato complessivamente quasi 600.000 presenze.

“I Bambini e ArtCity” è un’iniziativa dedicata ai bambini dai 3 ai 10 anni e alle loro famiglie che propone una modalità innovativa per vivere il patrimonio storico, artistico e architettonico del Polo Museale del Lazio attraverso l’incontro con le arti sceniche.

CdSIl progetto è curato da Casa dello Spettatore che da anni si occupa a livello nazionale di formazione del pubblico di tutte le età e di educazione al teatro con particolare attenzione alle giovani generazioni.

Sette i siti culturali (5 nel Lazio e 2 a Roma) del Polo Museale del Lazio che ospiteranno altrettanti spettacoli indirizzati alle nuove generazioni: Villa Lante a Bagnaia (8 luglio), il Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX a Roma (18 luglio), il Museo delle Navi Romane a Nemi (13 agosto), il Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia (25 agosto), il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo a Roma (1 settembre), l’Abbazia Greca di San Nilo a Grottaferrata (2 settembre) e Palazzo Farnese a Caprarola (7 settembre).

“I Bambini e ArtCity” costituisce, peraltro, solo la prima fase di un progetto di “didattica della visione” che tra ottobre e dicembre 2018 coinvolgerà anche le scuole con una nuova programmazione destinata agli insegnanti e agli studenti.

In questa prima fase del progetto, durante i sette appuntamenti, si accoglierà il giovane pubblico due ore prima dell’inizio dello spettacolo per un viaggio ludico- educativo che accompagnerà gli spettatori- visitatori in un’esperienza complessiva dello sguardo mettendo in dialogo museo e teatro.

Per ogni appuntamento è prevista, infatti, una particolare attività di accompagnamento alla visita e di introduzione allo spettacolo: tempi e pause da concedere allo sguardo dei bambini in una didattica della visione pensata come occasione di crescita condivisa e di educazione partecipata.

PROGRAMMA

Domenica 8 luglioBagnaia, Villa Lante  – Storia d’amore e alberi”.

ore 17.00 percorso educativo tra visita e visione – ore 19.00 spettacolo

Liberamente ispirato a “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono, racconto di un grande uomo, piccolo giardiniere di Dio, e della sua poetica resistenza e ostinata generosità. Di Luigi D’Elia e Francesco Niccolini – INTI.

Mercoledì 18 luglioRoma, Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative, il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX, “Il diario di Adamo ed Eva”.

ore 19:00 percorso educativo tra visita e visione – ore 21:00 spettacolo

Una dissertazione sulle relazioni tra uomo e donna attraverso le armi dello humour e del nonsense di Scena Verticale.

Lunedì 13 AgostoNemi, Il Museo delle Navi Romane, L’universo è un materasso. E le stelle un lenzuolo”.

ore 19:00 percorso educativo tra visita e visione – ore 21:00 spettacolo

Un grande racconto sul Tempo attraverso le diverse teorie storico- scientifiche con un narratore d’eccellenza: Crono – il dio del Tempo, della Compagnia del Sole.

Sabato 25 AgostoTarquinia, Museo Archeologico Nazionale, Il fiore azzurro”.
ore 17.00 percorso educativo tra visita e visione – ore 19.00 spettacolo

Tratto da un racconto popolare zigano, della Compagnia Burambò, lo spettacolo affronta i temi dell’accettazione del diverso, del coraggio per superare le avversità della vita, dell’amicizia.

 

Sabato 1 Settembre – Roma, Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, Nascita di Roma”.
ore 17.00 percorso educativo tra visita e visione – ore 19.00 spettacolo

Una storia di amicizia tra un fico, un picchio e una lupa e della loro lotta per la sopravvivenza nella società contemporanea: uno spettacolo divertente per rivivere le vicende di Romolo e Remo del gruppo O Thiasos Teatro Natura.

 

Domenica 2 Settembre – Grottaferrata, Abbazia Greca di San Nilo, Ode alla vita”.17.00 percorso educativo tra visita e visione – ore 19.00 spettacolo

Una performance della Compagnia Rodisio, dedicata a chi sa sognare e a chi vuole guardare il bello che ci circonda, e si conclude con una festa da ballo animata dall’energia del pubblico.

Venerdì 7 Settembre, Caprarola, Palazzo Farnese, “La scoperta dell’America”

La Sala del Mappamondo è la sede dello spettacolo di Teatro delle apparizioni tratto da un racconto di Cesare Pascarella e scritto all’indomani dell’Unità d’Italia: dal sogno della partenza all’illusione del ritorno, uno sguardo sulla costanza e la tenacia di un navigatore.

Le attività sono aperte a gruppi di 20 persone al massimo e iniziano due ore prima dello spettacolo. L’accesso è gratuito per i bambini. Per gli adulti accompagnatori è previsto il solo costo del biglietto d’ingresso al museo, ove presente.

Per info e prenotazioni:

Tel. 333 4954424 oppure 345 5523049

info@casadellospettatore.it

https://casadellospettatore.org/

https://www.art-city.it/bambini-artcity.html

Submit a Comment

UA-40058008-1