Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | September 25, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Tempo di Libri: un incipit tutto da leggere

Tempo di Libri: un incipit tutto da leggere
Caterina Garbaccio

«Tutte le famiglie felici sono felici allo stesso modo. Ogni famiglia infelice è infelice a modo proprio.» – Lev Tolstoj, Anna Karenina

È ufficialmente Tempo di Libri! Ha dato il via il giornalista Ferruccio de Bortoli, ex direttore del Corriere della Sera e del Sole 24 Ore, ora presidente della casa editrice Longanesi.

De Bortoli, ieri sera ha esordito leggendo a voce alta l’introduzione di Umberto Eco di Era una notte buia e tempestosa, di Giacomo Papi e Federica Presutto. Gli autori, ed Eco in primis, giocano su 1430 modi per iniziare un romanzo. Può essere un colpo di stile o un’idea felice, può essere un incipit in medias res, può essere tutto un sogno. Certo è che gli incipit sono un azzardo, il primo tentativo dello scrittore di coinvolgerci, di catturarci. Come dice Eco, da incipit bellissimi possono nascere libri pessimi, e viceversa.

A ruota, durante la serata inaugurale sono stati letti innumerevoli incipit di libri noti: una raccolta di principi di opere lungo i secoli e provenienti da tutto il mondo. È stato letto Borges in spagnolo, Rousseau in francese, è stata data voce ad Anna Frank, a Voltaire e a Cervantes. In poco più di un’ora gli spettatori sono stati travolti da spunti di lettura di tutti i tipi: Woody Allen, Truman Capote, Garibaldi, Jules Verne, Kafka, Margaret Mitchell…

«C’era una volta… Un re! Diranno subito i miei piccoli lettori. No ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno» – Carlo Collodi, Pinocchio

I lettori che ieri sera hanno prestato la propria voce alla letteratura, ci spiega Eleonora, sono studenti di varie università di Milano, volontari amanti della lettura e delle iniziative che ruotano intorno alla loro città e ai loro libri preferiti. Seguiranno la Fiera fino alla fine, dedicandosi ad aspetti differenti: scuole, presentazioni, sostegno ai disabili.  Eleonora studia alla Cattolica, ama e legge gli autori spagnoli, anche in lingua originale. Si nota la passione appena si avvicina al microfono e recita le prime parole di Gabriel Garcia Marquez: quale modo migliore per coinvolgere il pubblico?

E se a Tempo di Libri ieri sera c’erano così tante persone era proprio dovuto alla passione per i libri e per la parola scritta, alle storie che a distanza di secoli sentiamo ancora vive.

La Fiera è appena iniziata, gli editori che ogni giorno ci permettono di scoprire scrittori e racconti nuovi sono tanti, approfittiamone. Con del buon ‘libro’ in una mano e dell’altrettanto sfizioso cibo nell’altra, siamo pronti per esplorare la Fiera. Buon Tempo di Libri a tutti!

Submit a Comment

UA-40058008-1