Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | December 11, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Mike & Dave: un matrimonio da sballo

Ireneo Alessi

Review Overview

Cast
5.5
Regia
6
Script
5.5

Rating

Una di quelle “trash-comedy” bislacche che si lasciano guardare regalando qualche autentico sorriso tra interrogativi fondamentali sullo stato del cinema d'oltreoceano e moderni stili di vita.

Anno: 2016 Distribuzione: 20th Century Fox Durata: 98′ Genere: Commedia Nazionalità: Usa Produzione: Twentieth Century Fox Film Corporation, Chernin Entertainment, TSG Entertainment Regia: Jake Szymanski Uscita: 12 Ottobre 2016

L’eterno ragazzo Zac Efron torna al cinema nei panni del casinista con una commedia “wedding style”. Binomio demenziale di amori e disastri

È da poco uscita nelle sale italiane l’ultima fatica del duo di sceneggiatori Andrew J. Cohen e Brendan O’Brien (quelli di Cattivi Vicini), sotto la direzione di Jake Szymanski. Protagonisti della commedia due fratelli, Mike e Dave Strangle, interpretati da Zac Efron (High School Musical, We Are Your Friends) e Adam DeVine (Voices – Pitch Perfect, Modern Family). Al loro fianco, Aubrey Plaza (vista quest’anno in Nonno Scatenato e nota soprattutto per la serie tv Parks and Recreation) insieme ad Anna Kendrik (Twilight e di recente presente anche nel videoclip Can’t Stop the Feeling! di Justin Timberlake).

L’incontro tra i quattro, “frutto del caso”, ruota attorno a un matrimonio o meglio a un viaggio alle Hawaii, location definita per le nozze dell’amata sorellina di Mike e Dave. In segno di precauzione, infatti, i loro familiari, conoscendone la nomea di guastafeste, intimano a entrambi di poter partecipare ai festeggiamenti solo se accompagnati da due brave ragazze, uno stratagemma in extremis per il buon esito della cerimonia, volto ad arginare i danni. Ma dove trovare le ragazze con i requisiti giusti quando in palio vi è una vacanza da sogno? Di certo non sul web perché potreste entrare nel mirino di gente senza scrupoli, intenta a fingersi qualcun altro pur di ottenere una vacanza premio. È così che faranno il loro ingresso Tatiana e Alice, le due ragazze ‘esemplari’ che una volta arrivate a destinazione si mostreranno più indomite e scapestrate del previsto creando una serie d’improbabili inconvenienti che metteranno tutti a dura prova, sposa compresa.

Il film, in generale, risulta un po’ greve per via della ricerca a tutti i costi di situazioni in limine tra eros e trivialità, di certo più appetibile a un pubblico giovanile che ne adorerà le tipiche buffonate dei protagonisti così come la fotografia e il montaggio. La sua forza sta proprio nel ritmo oltre che nelle battute. Qualcosa da ridire invece sull’accostamento degli attori, dal palestrato Zac Efron, a metà tra l’ingenuo bamboccione e il rubacuori, sovente a torso nudo, fino agli altri improbabili character che costellano la pellicola.

In definitiva, una commedia politicamente scorretta e in linea con quello che è in auge negli Usa in questi anni, dove da un lato si celebra la vitalità e dall’altro mette in luce l’amarezza di uno stile di vita che caratterizza tanti giovani in cerca di quello “sballo” assoluto. Al cinema però, siate un filo preparati: nell’inusitata speranza di portare a casa qualcosa, come un sorriso o un po’ di leggerezza, non aspettatevi nulla e ciò che ne verrà sarà di gran lunga più piacevole!

Submit a Comment

UA-40058008-1