Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | October 18, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Palco franco-italiano: Piazza Farnese ‘suona bene’

Palco franco-italiano: Piazza Farnese ‘suona bene’
Ireneo Alessi

Irene Grandi ed Émilie Simon protagoniste di un concerto gratuito a emissioni zero che si svolgerà il 27 giugno alle 20.30 in un’insolita piazza Farnese, a conclusione della stagione “Suona francese”

Sarà un concerto tutto al femminile, quello che si svolgerà a piazza Farnese il 27 giugno, con protagoniste due voci d’eccezione: Irene Grandi ed Émilie Simon che si esibiranno su un palco alimentato totalmente ad energia solare. Per l’occasione la piazza sarà allestita con 1000 cuscini e trasformata in un vero e proprio salotto per accogliere al meglio gli astanti.

Sono queste le premesse avanzate durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento nato nell’ambito dello scambio culturale “Tandem Parigi-Roma 2014” e promosso da Ambasciata di Francia in Italia, Institut francais Italia ed Edison, in collaborazione con Roma Capitale.

«Questo concerto per noi è la chiusura della stagione musicale “Suona francese” che quest’anno abbiamo organizzato in Italia per la settima volta e che avviene in parallelo anche in Francia nella versione “Suona italiano”, un progetto musicale molto importante, realizzato in collaborazione con i conservatori e che nasce a livello istituzionale da un accordo firmato tra i rispettivi Ministri». Ad affermarlo è Éric Tallon dell’Institut Français Italia, prima di passare alla programmazione di venerdì.

Dalle 20.30, nell’ordine, si esibiranno i Betta Blues Society, band vincitrice del concorso Edison – Change the Music, la seducente Emilie Simon, annoverata tra le musiciste francesi più interessanti degli ultimi anni, grazie alla sua fusione tra pop ed elettronica e Irene Grandi, che con la sua grinta è una delle protagoniste indiscusse della scena musicale italiana degli ultimi venti anni.

Artista eclettica, nativa di Montpellier, studiosa di musica medievale ed elettronica e diplomata alla prestigiosa IRCAM di Parigi, Emilie Simon ha all’attivo ben 6 album (di cui 3 vincitori dei Victoire de la Musique), tra cui La Marche de l’empereur, colonna sonora del film-documentario diretto da Luc Jacquet, imponendosi al pubblico come una delle musiciste più interessanti della scena pop contemporanea. Sul palco di Suona francese Emilie interpreterà alcuni dei suoi brani più acclamati insieme ad una selezione del repertorio tratto dal suo ultimo lavoro discografico, Mue, uscito il 17 marzo.

Irene Grandi invece si presenterà in una veste più calda, o meglio acustica, rileggendo i suoi classici più amati insieme ai musicisti con i quali ha collaborato negli ultimi anni: Saverio Lanza alle chitarre e pianoforte, Piero Spitilli al basso e contrabbasso e Fabrizio Morganti alla batteria.

Il concerto, presentato da Gian Maurizio Foderaro di Rai Radio 2, verrà ospitato su un palco offerto da Edison, in linea con il suo impegno per la diffusione della cultura della sostenibilità ambientale. «Il nostro rinnovato sostegno a Suona Francese – afferma Fabrizia de Vita – è la conferma dell’impegno preso anni fa da Edison nei confronti della musica emergente, dei giovani e della sostenibilità in ambito musicale».

Il festival francese si concluderà a Roma il 28 giugno con la performance in esclusiva dei Cabaret Contemporain, al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo in occasione dell’edizione 2014 YAP MaXXI. Il gruppo di cinque musicisti, compositori ed improvvisatori sarà protagonista di una performance che vedrà esplodere ogni frontiera musicale attraverso un nuovo straordinario approccio al mondo delle sonorità. Anche questo evento, come il concerto del 27, sarà ad ingresso libero. Del resto, per usare le parole di Éric Tallon, non dovrebbero esserci incontri importanti di football da seguire… Quindi non rimane che darsi appuntamento in piazza. Buon ascolto!

Submit a Comment

UA-40058008-1