Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | September 17, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Rompicapo a New York

Rompicapo a New York
Lorenzo Colapietro

Review Overview

Cast
7
Regia
7
Script
6.5

Rating

Cédric Klapisch ci riporta nella vita disordinata e caotica di Xavier. 20 sono passati dalle avventure de L'appartamento spagnolo e il regista cerca di far maturare i personaggi spostandoli nella grande mela. Un film divertente ma non trascinante a causa di una sceneggiatura fin troppo familiare e alcune leggerezze.

Anno: 2013 Durata: 120’ Distribuzione: Academy Two Genere: Commedia Paese: Francia,  Usa Produzione: Opposite Field Pictures, Ce Qui Me Meut Motion Pictures, Compagnie Cinématographique, LaPanache Productions Regia: Cédric Klapisch Uscita: 12 Giugno 2014

Da Barcellona a New York passando per San Pietroburgo ritorna la vita di Xavier

Si chiude con Rompicapo a New York, la trilogia delle (dis)avventure di Xavier iniziate nel 2002 con Lappartamento spagnolo e proseguite in Bambole russe. Una degna conclusione per un cerchio che tra qualche imprecisione ci ha comunque fatto divertire. È il tempo che passa il mattatore dell’ultima fatica di Cédric Klapisch, che nonostante qualche banalità riesce comunque a centrare nel segno e girare un film che ha del potenziale, brillante, divertente e con quell’aura nostalgica che conquista.

Dopotutto il tempo è un ingrediente fondamentale del film – che si svolge 20 anni dopo gli avvenimenti de L’appartamento spagnolo – e le atmosfere frizzanti e leggere di Barcellona cedono il passo alla vita che avanza e alle responsabilità di famiglia, figli e lavoro. Xavier però non perde la sua capacità empatica e il suo essere costantemente confuso, indecisione che Klapisch spiega con il nomadismo tipico del personaggio che passa dalla Spagna alla Russia fino ad arrivare nell’eclettica e caotica New York dove forse riuscirà finalmente a trovare e collocare i tasselli della sua vita.

A tornare nei panni di Xavier l’acclamato attore Romain Duris volto del protagonista e sempre adatto al ruolo, intorno a lui le protagoniste storiche della trilogia: Kelly Reilly, Audrey Tautou e Cécile de France, satelliti che ruotano attorno al personaggio creando scompiglio, e per certi versi facendolo tornare indietro con gli anni ad una vita che pian piano scompare.

In conclusione Rompicapo a New York è una commedia divertente e godibile, che riprende la riga dei precedenti ma al tempo stesso cerca di far maturare i personaggi, nonostante qualche clichè e situazione vista e rivista il film è consigliato ai nostalgici per eccellenza.

Submit a Comment

UA-40058008-1