Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Cinespresso | August 9, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Cattivissimo Me 2

Cattivissimo Me 2
Ireneo Alessi

Review Overview

Cast
8
Regia
7.5
Script
7.5

Rating

Con un occhio a James Bond ed uno a Scrat de L’era Glaciale, la pellicola tecnicamente ben orchestrata saprà contagiare un pubblico eterogeneo. Arguto, tenero e pieno di azione, il seguito di Cattivissimo Me è pronto a segnare un nuovo record di incassi.

Anno: 2013 Durata: 98‘ Distribuzione: Universal Pictures Genere: Animazione, Commedia Nazionalità: Usa Produzione: Illumination Entertainment Regia: Pierre Coffin, Chris Renaud

Sono tanti e più strambi che mai. Tornano le avventure del post-cattivissimo Gru & soci, insieme alla sua banda di imprevedibili Minion

Prima d’incontrare Margo, Edith e Agnes, Gru era solo un genio del male capace di rubare persino la Luna. Si era imbattuto nell’adorabile trio in seguito al furto del raggio restringente, ricordate? Ma al contrario, il suo cuore di padre si era ingrandito esponenzialmente. La sua vita era un continuo susseguirsi d’invenzioni e progetti, non sempre portati a buon fine, ma accomunati da una costante: i Minion. Simpaticissimi ed anche un po’ maldestri, questi piccoli aiutanti da laboratorio giallo ‘Simpson’ nonché fedeli compagni di mille avventure, con le loro peculiarità rappresentano un vero microcosmo, il punto di forza del prodotto Universal.

Dopo aver appeso al chiodo la sua cara pistola dal raggio congelante, Gru è entrato nel business delle confetture con le sue innovative “marmellose” dal gusto a dir poco impossibile. Il suo coinvolgimento nel progetto è sempre alle stelle, ma l’eco delle gesta di super-cattivo a volte si fa sentire, specie per il professor Nefario, la cui rinuncia costituisce un sacrificio insormontabile…

Reclutato dalla AVL, la lega anti cattivi, Gru, insieme alla frizzante Lucy Wilde, dovrà fingersi gestore di un negozio di dolci in un importante centro commerciale per smascherare il piano di El Macho, il criminale di turno che sta per mettere il mondo a soqquadro.

Nel 2010 il blockbuster internazionale “Despicable Me” di Pierre Coffin e Chris Renaud aveva incassato più di 540 milioni di dollari divenendo il 10° film d’animazione di maggior successo negli States. Per gli sceneggiatori Cinco Paul e Ken Daurio la naturale evoluzione del film non poteva che passare per Gru e per la sua lenta quanto inesorabile conversione positiva. L’atmosfera poi, a metà tra spy-story e love-story, sebbene costituisca una strada ampiamente battuta, conferisce alla narrazione una patina inaspettata. Ma sono i Minion color viola la vera novità del film. Curioso sapere come l’idea di questa versione cattiva sia arrivata da un vecchio episodio dei Looney Tunes, o meglio da Titti & Silvestro. Dentro il film non mancano spunti ‘familiari’ come il desiderio di avere una mamma, il tema della crescita e le preoccupazioni di un padre di fronte ai primi appuntamenti della figlia.

CM2 rappresenta, inoltre, il primo film della Illumination Entertainment in 3D, una possibilità che contrariamente alle mode è stata concepita solo in un secondo momento. Dietro alla contagiosa colonna sonora ritroviamo invece il vincitore del Grammy Pharrell Williams insieme a Heitor Pereira che aveva già collaborato al primo film. Pharrell ha scritto alcune nuove canzoni quali Happy e Just A Cloud Away oltre a riprendere i temi originali del primo titolo tra cui la riuscitissima Fun Fun Fun. Un trio d’eccezione composto da Max Giusti, Arisa e Neri Marcorè si è occupato del doppiaggio italiano. Con un occhio a James Bond ed uno a Scrat de L’era Glaciale, la pellicola tecnicamente ben orchestrata saprà contagiare un pubblico eterogeneo. Arguto, tenero e pieno di azione, il seguito di Cattivissimo Me è pronto a segnare un nuovo record di incassi.

Submit a Comment

UA-40058008-1